lunedì 27 aprile 2009

Ma ora non si illuda il Milan


Dopo la sconfitta di ieri sera al San Paolo del'Inter contro i partenopei in molti già ieri sera e ancor di più oggi sulle prime pagine dei giornali si sono esaltati riempendosi la bocca di frasi quali: "campionato riaperto", "ora il milan ci crede", "occhio al Milan" e via discorrendo. Tutto questo entusiasmo mi pare essere oltre che ingiustificato, fuori da ogni logica. Quella di ieri sera è la terza sconfitta di tutto il campionato per l'Inter e, nonostante sia arrivata inaspettatamente, il campo del Napoli è da sempre ostico per le big ( pareggio milanista e sconfitta per la Juve quest'anno). Una sconfitta che quindi a conti fatti non è certo segno di un calo fisico degli uomini di Mourinho, ma forse solo figlia di una eccessiva sicurezza neroazzurra e di un grande cuore e temperamento partenopeo che andava alla ricerca della prima vittoria della gestione Donadoni. Il Milan dal canto suo sta, come sempre, finendo la stagione in crescendo, Inzaghi ormai fa partire i rossoneri dall'1-0, il ritorno di Kaka a pieni giri e un centrocampo con un Ambrosini super in forma danno solidità e fantasia alla squadra di Ancelotti. Ma per pensare che questo campionato sia ancora aperto bisognerebbe dare per certo che in primis i rossoneri andranno a vincere tutte e 5 le restanti partite, e in secondo luogo che l'Inter ne vada a perdere almeno due e pareggiarne una. Considerando che Zanetti & Co. giocheranno tre partite in casa e che dopo questi anni in vetta non hanno più le insicurezze e le paure del passato, e sopratutto che il Milan ci ha abituati a grandi exploit, ma anche a grandi amnesie bhè, pare abbastanza evidente che questo campionato sia bello che finito.
Ovviamente la matematica non chiude già i giochi, ma il buon senso non lascia scampo.

domenica 26 aprile 2009

Milan - Palermo, i rossoneri volano al secondo posto


Come ormai pare essere chiaro, lo scudetto è già assegnato e la lotta tra Milan e Juventus per il secondo posto è più una questione di prestigio e rivalità nazionali che una vera necessità di classifica. E in questa giornata dalle mille sorprese, il Milan continua il suo ottimo periodo di forma portando a casa oltre ai tre punti, un Kaka sempre più protagonista e un secondo posto insperato solo poche settimane fà. Sotto la pioggia del Meazza gli uomini di Ancelotti non hanno grossi problemi sin dalle prime battute, è infatti Ambrosini con un'ottimo inserimento in area di rigore a procurarsi un discusso fallo da rigore che, con estrema lucidità, Kaka finalizza in gol. Da qui la partita quasi non esiste più il milan sempre sull'asse sinistra trova il doppio vantaggio con Inzaghi che è sempre pronto a sfruttare ogni minima occasione concessagli dalla difesa avversaria. La palla gira bene a centrocampo e Flamini terzino destro conferma le ottime impressioni della gara precedente. Il palermo non è mai pericoloso e Dida è spettatore non pagante. Nel secondo tempo bisogna segnalare l'ottima incursione di Kaka che si procura e realizza il rigore del definitivo 3-0. A questo punto entrano in campo Sheva, Ronaldinho e Cardaccio e la partita si sviluppa faticosamente sino al 90'.

Dida - SV - Quasi mai disturbato, oggi sotto la pioggia si dev'essere annoiato parecchio.
Flamini - 7+ - Conferma le buone impressioni della gara precedente, difende bene e attacca molto sulla fascia, con Beckham si intende alla perfezione.
Maldini - 6,5 - Nessun problema, e quando c'è da intervenire lo fa con sicurezza ed eleganza.
Favalli - 6 - Praticamente mai impegnato, gestisce la normale amministrazione.
Zambrotta - 6+ - Dalla sua parte qualche volta prova a farsi vedere Cavani, ma non ci sono grandi grattacapi per il terzino rossonero. Ottimo l'inserimento e l'assist per Inzaghi.
Beckham - 6 - Ha voglia e si vede, nel primo tempo corre molto e illumina il gioco con i suoi lanci millimetrici, nel secondo tempo cala e segue l'inerzia della partita senza mai accelerare.
Pirlo - 6.5 - Oggi non ha dovuto faticare e ha giocato in modo intelligente e veloce, ottimo movimento di palla come sempre.
Ambrosini - 6.5 - Ancora una buona prestazione del mediano milanista, corre, recupera e rilancia il gioco unendo l'intelligenza tattica per inserirsi spesso in area di rigore e creare grossi problemi alla retroguardia rosanero.
Seedorf - 5.5 - Non si è quasi percepia la sua presenza in campo, oggi c'è però qualcuno che l'ha visto correre, speriamo si stia riprendendo.
Kaka - 8 - Un ottima partita la sua, trascina i rossoneri alla vittoria con due rigori, nel primo detta il passaggio ad Ambrosini, nel secondo salta netto Barzagli che lo stende. Ritrovato a pieno ritmo.
Inzaghi - 6.5 - E' il solito rapace d'area di rigore, sigla l'ennesimo gol e sfrutta al massimo questo suo periodo d'oro.

Kjaer - 6 - Nella totale disfatta rosanero lui salva il salvabile, cerca di arginare Kaka ed Inzaghi e qualche volta vi riesce.
Bovo - 4.5 - Colpevoli amnesie difensive e e una partita piena di affanni, il doppio giallo rincuora anche il suo allenatore.
Balzaretti - 5 - Soffre molto le incursioni di Flamini e stende Kaka in area, non era la sua gironata.
Liverani - 6 - Gioca discretamente bene a centrocampo e fa girare nei limiti del possibile la palla.
Cavani - 5.5 - Cerca di trovarsi qualche pallone giocabile visto che i compagni latitano. Si impegna ma conclude poco davvero.